Tu sei qui

Produzione oraria di energia elettrica per fonte in Italia nel 2014

Anno 2014

La produzione elettrica media oraria per fonte nel 2014 in Italia
La produzione elettrica media oraria per fonte nel 2014 in Italia ()

*NOTA*
Terna nel 2015 ha rettificato i valori della potenza installata per il fotovoltaico riducendo il dato del 2013 di 235 MW. Tale correzione ha influenzato il valore di produzione del 2014 che rispetto ai dati diffusi con i rapporti mensili durante il corso dell'anno è stato ridotto di circa 1 TWh.
Tale rettifica non viene presa in considerazione in questi grafici, quindi la produzione fotovoltaica, che normalmente è sempre leggermente sottostimata, risulta in questo caso sovrastimata di circa 900 GWh.

Gennaio

La produzione elettrica media oraria per fonte nel mese di gennaio 2014 in Italia

Febbraio

La produzione elettrica media oraria per fonte nel mese di febbraio 2014 in Italia

Marzo

La produzione elettrica media oraria per fonte nel mese di marzo 2014 in Italia

Aprile

La produzione elettrica media oraria per fonte nel mese di aprile 2014 in Italia

Maggio

La produzione elettrica media oraria per fonte nel mese di maggio 2014 in Italia

Giugno

La produzione elettrica media oraria per fonte nel mese di giugno 2014 in Italia

Luglio

La produzione elettrica media oraria per fonte nel mese di luglio 2014 in Italia

Agosto

La produzione elettrica media oraria per fonte nel mese di agosto 2014 in Italia

Settembre

La produzione elettrica media oraria per fonte nel mese di settembre 2014 in Italia

Ottobre

La produzione elettrica media oraria per fonte nel mese di ottobre 2014 in Italia

Novembre

La produzione elettrica media oraria per fonte nel mese di novembre 2014 in Italia

Dicembre

La produzione elettrica media oraria per fonte nel mese di dicembre 2014 in Italia

E` possibile avere una visione d'insieme di tutti i grafici realizzati nel 2014 disposti a "matrice" in modo da facilitarne la lettura e interpretazione in un'ottica congiunturale. I grafici dello stesso tipo sono disposti in riga, dello stesso mese in colonna.

Per poter fare invece un confronto in un'ottica tendenziale è possibile visualizzare i grafici del 2013 con quelli dello stesso mese del 2014.

Le immagini sono a dimensione piena (circa 1248x870 pixel) quindi si consiglia di usare le funzioni di zoom del browser (in Firefox: Ctrl +/-). Anche se le immagini pesano poco (circa 50 KB), considerate che ne vengono caricate 6-8 in ogni colonna, quindi in caso di connessioni lente o di computer con poca memoria disponibile visualizzare la pagina potrebbe non essere una buona idea.

Qui di seguito sono riportate due tabelle con un riepilogo di alcuni dati statistici significativi selezionati prendendo come riferimento i grafici pubblicati nel 2014.


FOTOVOLTAICA
EOLICA
RINNOV. INTERMITTENTE 1
Produzione giornaliera
massima
114 GWh
(19 luglio)
111 GWh
(22 ottobre)
201 GWh
(9 luglio)
Scarto dalla media
annuale 2
+83,9%
(+52 GWh)
+171%
(+70 GWh)
+95,1%
(+98 GWh)
Quota giornaliera
massima
3 5
17%
(103 GWh; 17 agosto)
16%
(106 GWh; 5 gennaio)
28%
(168 GWh; 15 agosto)
Potenza oraria
di picco
13,8 GW
(19 luglio, ore 13-14)
5,5 GW
(5 gennaio, ore 15; 28 dicembre, ore 2)
16,8 GW
(9 luglio, ore 13)
Scarto dalla media
annuale 4
+64,3%
(+5,4 GW)
+175%
(+3,5 GW)
+64,7%
(+6,6 GW)
Quota oraria
massima
5
46%
(12,9 GW; 17 agosto, ore 14)
25%
(5,3 GW; 28 dicembre, ore 3)
57%
(15,6 GW; 15 agosto, ore 14)
Quota oraria massima su
fonti programmabili nazionali
6
104%
(17 agosto, ore 14)
42%
(28 dicembre, ore 2)
124%
(30 giugno, ore 14)




Produzione giornaliera
minima
10 GWh
(29 novembre)
3 GWh
(29 ottobre)
32 GWh
(4 dicembre)
Scarto dalla media
annuale
-83,9%
(-52 GWh)
-92,7%
(-38 GWh)
-68,9%
(-71 GWh)
Quota giornaliera
minima
1%
(10-11 GWh; 30 gennaio,
29 novembre, 16 dicembre)
0%
(4-3 GWh; 29 ottobre, 22 novembre)
3%
(32 GWh; 4 dicembre)
Potenza oraria
minima
7
1,8GW
(30 gennaio, ore 12)
0,0 GW
(diversi casi)
3,6 GW
(29 novembre, ore 12)
Scarto dalla media
annuale
-77%
(-6,2 GW)
-100%
(-1,5 GW)
-62,9%
(-6,1 GW)
Quota oraria
minima
7
4%
(1,8 GW; 30 gennaio, ore 12)
0%
(diversi casi)
10%
(3,6 GW; 29 novembre, ore 12)
Quota produz. giornaliera
minima su massima
8,8% 2,7% 15,9%




Mese con produzione media
giornaliera più elevata
Giugno
(92 GWh)
Febbraio
(56 GWh)
Luglio
(130 GWh)
Mese con quota media
giornaliera più elevata
Agosto
(12%)
Gennaio, Febbraio, Marzo, Aprile, Dicembre
(6%)
Maggio, Agosto
(16%)
Mese con produzione media
giornaliera più bassa
Gennaio
(25 GWh)
Giugno
(30 GWh)
Novembre
(71 GWh)
Mese con quota media
giornaliera più bassa
Gennaio, Dicembre
(3%)
Giugno, Agosto, Settembre
(4%)
Gennaio, Novembre, Dicembre
(9%)
Mese con maggiore scarto tra
produzione massima e media
8
Febbraio
(+85%, +35 GW)
- -
  1. L'insieme della produzione eolica e fotovoltaica.
  2. I valori medi annuali sono presi dal grafico di tutto il 2014: fotovoltaica 62; eolica 41; intermittente 103 GWh.
  3. Tutte le quote della tabella sono sempre calcolate al lordo dei pompaggi, esattamente come lo schema presente sulla destra nei grafici.
  4. I valori medi annuali orari sono presi dal grafico di tutto il 2014. I massimi: fotovoltaica 8,4; eolica 2,0; intermittente 10,2 GW. I minimi: fotovoltaica (ore 12) 8,0; eolica 1,5; intermittente (ore 12) 9,7 GW.
  5. La quota giornaliera massima e oraria massima indicano giorni potenzialmente "critici" per il sistema elettrico a causa dell'alto livello di rinnovabili intermittenti.
  6. E` la quota rispetto alla somma di fonte termica e idrica ad accumulo. Siccome le fonti programmabili tendono a fornire una copertura a quelle intermittenti, un'elevata percentuale indica una situazione potenzialmente critica per il sistema elettrico (come nel caso precedente).
  7. Per la fotovoltaica e rinn. intermittente si intende la potenza oraria minima alle ore 12 (la minima assoluta del fotovoltaico sarebbe ovviamente zero durante la notte).
  8. E` lo scarto tra la produzione fotovoltaica giornaliera massima e media dello stesso mese. Indica il mese che potenzialmente avrebbe potuto produrre di più. E` una valutazione che ha senso solo per il fotovoltaico, nel quale la produzione ha un potenziale fisso "astronomico" che viene influenzato da fattori climatici aleatori.

RINNOVABILE 1 TERMICA 1 CONSUMI 2
Produzione giornaliera
massima
425 GWh
(9 luglio)
573 GWh
(8 ottobre)
1014 GWh
(12 giugno)
Scarto dalla media
annuale 3
+53,4
(+148 GWh)
+31,7%
(+138 GW)
+22,2%
(+185 GW)
Quota giornaliera
massima
4
60%
(359 GWh; 15 agosto)
63%
(573 GWh; 8 ottobre)
-
Potenza oraria
di picco
25,8 GW
(9 luglio, ore 12)
31,7 GW
(4 dicembre, ore 18)
51,2 GW
(10 dicembre, ore 18)
Scarto dalla media
annuale 5
+50,9%
(+8,7 GW)
+42,2%
(+9,4 GW)
+26,7%
(+10,8 GW)
Quota oraria
massima
81%
(22,2 GW; 15 agosto, ore 14)
71%
(20,2 GW; 8 ottobre, ore 1)
-




Produzione giornaliera
minima
182 GWh
(29 ottobre)
248 GWh
(15 agosto)
600 GWh
(17 agosto)
Scarto dalla media
annuale
-31,0%
(-86 GWh)
-42,3%
(-187 GWh)
-27,9%
(-232 GWh)
Quota giornaliera
minima
20%
(182 GWh; 29 ottobre)
37%
(250 GWh; 13 luglio)
-
Potenza oraria
minima
2,8 GW
(29 ottobre, ore 3)
7,9 GW
(13 luglio, ore 14)
20,5 GW
(28 dicembre, ore 5)
Scarto dalla media
annuale
-59,4%
(-4,1 GW)
-43,6%
(-6,1 GW)
-19,9%
(-5,1 GW)
Quota oraria
minima
11%
(2,8 GW; 29 ottobre, ore 3)
25%
(7,9 GW; 13 luglio, ore 14)
-
Quota produz. giornaliera
minima su massima
42,3% 43,3% 59,2%




Mese con produzione media
giornaliera più elevata
Luglio
(342 GWh)
Gennaio
(490 GWh)
Luglio
(898 GWh)
Mese con quota media
giornaliera più elevata
Maggio
(43%)
Dicembre
(58%)
-
Mese con produzione media
giornaliera più bassa
Ottobre
(211 GWh)
Maggio
(365 GWh)
Agosto
(760 GWh)
Mese con quota media
giornaliera più bassa
Ottobre
(25%)
Maggio
(46%)
-
  1. Le bioenergie, che sono una fonte rinnovabile, sono conteggiate nella fonte termica. Nelle rinnovabili sono compresi invece i pompaggi idroelettrici.
    Va detto che le statistiche orarie e giornaliere sono meno attendibili di quelle della tabella precedente perché la base statistica dei giorni a cui fa riferimento è meno "mirata" (ad es., non c'è un grafico del tipo "massima produzione rinnovabile"). Comunque nell'ipotesi peggiore le differenze dovrebbero essere minime.
  2. Si tratta sempre dei consumi al lordo dei pompaggi, come calcolato nello schema presente sulla destra nei grafici.
  3. I valori medi annuali sono presi dal grafico di tutto il 2014: rinnovabile 277; termica 435; consumi 832 GWh.
  4. Tutte le quote della tabella sono sempre calcolate al lordo dei pompaggi, esattamente come lo schema presente sulla destra nei grafici.
  5. I valori medi annuali orari sono presi dal grafico di tutto il 2014. I massimi: rinnovabile 17,1; termica 22,3; consumi 40,4 GW. I minimi: rinnovabile 6,9; termica 14,0; consumi 25,6 GW.

Note

  • I dati per la realizzazione dei grafici sono tratti dalle statistiche messe a disposizione da Terna S.p.A. nell'area "Transparency Report" . Per le varie produzioni nazionali sono stati utilizzati i rapporti "Ex post data on the actual generation" nella sezione "Generation". Il saldo estero è stato calcolato per differenza tra il totale della produzione nazionale e i dati di carico contenuti nei rapporti "Actual Load" nella sezione "Load".
  • I rapporti detti sopra vengono rilasciati da Terna giornalmente. Dati così dettagliati e stimati in tempi così brevi sono approssimativi e soggetti a subire delle rettifiche. Infatti la somma dei dati giornalieri di un mese tende a non corrispondere perfettamente con i dati rilasciati da Terna nei suoi rapporti mensili. D'altra parte anche i dati di questi ultimi rapporti subiscono spesso correzioni successive da parte di Terna. Va detto, quindi, che questi grafici sono basati su dati provvisori.
    Ad ogni modo ai dati dei rapporti giornalieri viene applicata quantomeno una correzione per farli corrispondere maggiormente a quelli dei rapporti mensili. I dettagli sono contenuti nelle note dei singoli mesi.
  • I dati sui prezzi sono relativi al Mercato del Giorno Prima (MGP) e sono tratti dai risultati di mercato messi a disposizione dal Gestore dei Mercati Energetici. Su MGP viene scambiata la gran parte dell'energia elettrica in Italia ma bisogna tener conto che comunque non rappresenta il 100% della produzione visibile nei grafici.
  • La disposizione delle varie fonti nel grafico non è casuale.
    Le fonti non programmabili ma caratterizzate da continuità di produzione (geotermica e idrica fluente) sono posizionate più in basso, visto il loro effetto "neutro" sul sistema.
    Sopra queste troviamo le due fonti non programmabili e caratterizzate da intermittenza di produzione (eolico e fotovoltaico); sono le due fonti "critiche" il cui andamento nella giornata è variabile e non controllabile e può solo essere gestito adattando la produzione di tutto ciò che sta sopra.
    Tutte le fonti più in alto sono quindi quelle programmabili (idrica ad accumulo, termica, saldo estero e pompaggi).
  • La fonte termica rappresenta l'insieme della produzione termoelettrica tradizionale basata su combustibili fossili e delle bioenergie.
  • La fonte indicata nei grafici come idrica fluente viene riportata nei rapporti giornalieri Terna come idrica fluviale ("river"). Si tratta di un sottoinsieme di quella che viene indicata formalmente come idrica fluente nelle statistiche annuali Terna, visto che i valori risultano decisamente inferiori. Probabilmente vengono considerati solo gli impianti di dimensione minore.
  • II valori di produzione sono netti, ovvero è l'energia che viene immessa in rete una volta sottratti i consumi ausiliari degli impianti. L'energia effettivamente disponibile (il fabbisogno) si calcola sottraendo anche il valore del consumo per pompaggi. Nel grafico il fabbisogno è quindi rappresentato dall'andamento della linea grigia che delimita in basso l'area dei pompaggi (quando presenti).
  • Nel piccolo prospetto riepilogativo presente nei grafici in basso sulla destra le percentuali sono calcolate sulla produzione al lordo dei pompaggi (che sono comunque indicati). Nei grafici dei valori medi mensili l'intestazione "T/G" (Totali/Giorni) rappresenta la produzione media giornaliera, utile per confrontare velocemente la produzione tra mesi di durata diversa ed avere un riferimento per i grafici relativi a singoli giorni.
  • Da notare che riferendosi ai valori orari i concetti di produzione e di potenza coincidono, anche se probabilmente sarebbe più corretto utilizzare il secondo.
  • E` prevista la realizzazione dei grafici di tutti i mesi dell'anno ma non sono garantiti i tempi di pubblicazione. In linea di principio i grafici di un mese vengono pubblicati circa a metà di quello successivo.

Commenti

Voglio esprimervi i mie più vivi complimenti per la completezza e il rigore col quale affrontate le analisi legate alla produzione, il consumo e la distribuzione di energia nel nostro Paese.
Il vostro sito è una miniera di dati ed idee.
Sarò un vostro lettore attento e assiduo.
Ad maiora
Ing. Mario Di Giovanna

Ciao Luca, complimenti: grafici molto interessanti per avere cause (domanda, fonti) ed effetti (PUN) sovrapposti e di facile lettura. Possibile averli anche per Novembre e Dicembre 2014?

Rispondo a te e ad altri che avevano scritto per avere informazioni.
Dopo una pausa di qualche mese ho inserito tutti i grafici della produzione oraria del 2014. Prevedo di inserire pure quelli del 2015 (probabilmente senza commento), anche se non so quando (dovrei aggiornare anche i grafici con le produzioni storiche delle varie fonti con i dati definitivi 2014).
Con calma penso di riuscire ad aggiornare tutto. :-)

Buonasera, trovo i grafici molto interessanti, base per ulteriori studi del mercato elettrico per tale ragione vorrei sapere se la stessa tipologia (mensile) è disponibile per gli anni 2011 e 2012.

Cordiali Saluti

dott.ssa Maria Chiara D'Errico

Per ora no, anche se per i soli grafici mensili non è escluso che prima o poi possa fare anche quelli del 2011-12, giusto per mettere in maggiore evidenza i grandi cambiamenti avuti in questi ultimi anni.